•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ieri abbiamo assistito ad una serata lunga finita quasi all’una di notte. Oggi ci dedicheremo solo a 4 giovani nuove proposte.

Lorenzo Baglioni  7.5 (nessun grado di parentela) arriva al Festival di Sanremo con aspettative alte perchè il suo brano è già un caso in rete. Il giovane insegnante di Firenze si presenta al Festival nell’anno in cui Elio e le Storie tese smettono di fare musica e lui si candida a prendere il loro posto… con il dovuto rispetto sia chiaro ma di questo parliamo.

Giulia Casieri – Come Stai  6.5 A me non piacciono quelle cantanti perfettine che cercano di essere pulite, intonate e scandiscono le parole per essere sicure che il testo siano comprensibili perchè poi mi devi dire qualcosa di importante altrimenti meglio buttare via le note ed essere un po’ più sporca. La canzone è interessante ma a mio avviso quel flow del parlato (non uso il termine Rap) non è nulla di utile. Nonostante questo non mi è dispiaciuto il complesso. Canzone almeno originale per il festival di sanremo.

Mirkoeilcane – Stiamo tutti bene 8.5 le nuove generazioni hanno qualcosa da dire perchè quando scrivono sono ancora liberi da schemi o sovrastrutture di chi ha già provato a cercare il successo. Questa canzone è una denuncia a cielo aperto su un problema che affligge il nostro paese bagnato da un mare spesso carico di barche piena di uomini che gridano aiuto ma nessuno li ascolta, dice appunto Mirkoeilcane. Bellissima ed emozionate la performance figlia senza dubbio del miglior Faletti di Minchia signor tenente.

Alice Caioli – Specchi rotti 6.5  La Voce di Alice ad inizio canzone sembra quella della migliore Noemi poi apre nel ritornello e pensiamo ad altre 4 o 5 cantanti. Brava, bella ma la canzone lascia qualche dubbio anche se è perfetta per il festival di sanremo

A domani per la seconda serata

di Bill Jobs