•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Aggiornamento h. 13:25: Resta in gara “Non mi avete fatto niente” di Ermal Meta e Fabrizio Moro. A comunicarlo è il vicedirettore di Rai1, Claudio Fasulo che spiega:  “Non si tratta di un plagio, l’autore è lo stesso e il regolamento prevede la possibilità di campionare o usare stralci di altri autori, per un totale non superiore al 30%. Quindi la canzone ha i requisiti di un brano nuovo a tutti gli effetti”.

La vicenda

Ombre sul brano presentato al Festival di Sanremo da Ermal Meta e Fabrizio Moro: “Non mi avete fatto niente”. Si parla addirittura di potenziale squalifica degli artisti, per via di una serie di analogie piuttosto stringenti con un altro brano.

Silenzio…

Stiamo parlando – come evidenziato da Altro Spettacolo – di “Silenzio” pezzo presentato da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali alle selezioni di Sanremo Giovani 2016. Lo si può ascoltare qui.

A quanto pare – e lo scrive Rockol – la canzone di Meta e Moro è firmata dai due con Andrea Febo, ossia l’autore di “Silenzio”. La canzone del 2016 nel ritornello recita:

Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente. Non mi avete fatto niente

E sono le stesse parole del ritornello di “Non mi avete fatto niente”.

La genesi

In sede d’intervista, parlando del brano di Sanremo, Moro aveva spiegato in più occasioni:

il pezzo in parte già esisteva, era un pezzo chiuso in un cassetto, su cui stavo lavorando con un mio amico cantautore, Andrea Febo.

In realtà “Silenzio” sembra sia anche stata proposta live in passato, come evidenzia su Twitter Federico Pucci.

Staremo a vedere cosa accade…