•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ giunto il momento del secondo album per Motta, il cantautore e polistrumentista toscano che ha esordito da solista con “La fine dei vent’anni”.

Il nuovo disco

Esce venerdì 6 aprile – domani – per Sugar e si chiama “Vivere o morire”.

Motta stesso lo ha così descritto, parlando con ANSA:

Questo lavoro è la perfetta fotografia di quello che sono oggi – ha spiegato Francesco Motta da Livorno – perché mi sono raccontato nei miei tanti modi. E’ il lavoro che mi ha fatto scoprire la sintesi, non so se in termini di maturità o consapevolezza, grazie alla quale ho messo nel disco niente di più rispetto a quello che ci andava messo.

E aggiunge:

Il segreto di questo disco è che non ha segreti e per scrivere le nuove canzoni ho messo il mio cuore sul tavolo.

La lavorazione

Il disco è nato nel periodo di pausa dopo un lunghissimo ed estenuante tour. Per assemblarlo Motta si è affidato a Riccardo Sinigallia, che ha vestito i panni di produttore, e all’ingegnere del suono Taketo Gohara – con cui ha inciso a New York.

La promozione

Dopo un giro di presentazioni instore con partenza venerdì 6 aprile dalla Feltrinelli di Milano, Motta darà un’anteprima del tour che verrà: quattro date durante il mese di maggio – il 26 all’Atlantico di Roma, il 28 all’Estragon di Bologna, il 29 all’Hobihall di Firenze e il 31 all’Alcatraz di Milano.