•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rieccoci con l’appuntamento settimanale per orientarsi nella serie di proposte live del weekend. Molti artisti italiani, quasi nessuno straniero di peso: questa è la situazione fotografata in poche parole.

Ovviamente si tratta di una specie di Bignami molto rapido e succinto, che spulcia e segnala solo una piccola parte dei concerti previsti. Questo anche per stimolare alla curiosità e all’esplorazione della dimensione locale e più “sotterranea”, sempre ricca di sorprese.

Sabato 3 marzo

Un sabato di big italiani sui palchi della penisola. Se amate il genere tricolore avete solo da sbizzarrirvi. Ad esempio Zucchero suona al Mandela Forum di Firenze, mentre l’intramontabile principe di Monghidoro – Gianni Morandi, of course – canta a Torino, al Pala Alpitour.

Jovanotti porta il suo show adrenalinico a Rimini, allo RDS Stadium, mentre Giorgia si esibisce al Palalottomatica della Capitale; e, per restare abbastanza in zona, Giovanni Allevi col suo piano è ad Assisi (Perugia).

In zona della Serenissima, invece, troviamo Umberto Tozzi al teatro Goldoni di Venezia e i Finley al Revolver Club di San Donà del Piave. Spostandovi verso Verona, invece, potrete trovare il menestrello Angelo Branduardi al Teatro Salieri di Legnago.

Se avete afflati indie-cantautorali, non perdetevi Dente a Milano (al Base Milano) e Levante all’Auditorium Santa Chiara di Trento.

Domenica 4 marzo

Jovanotti continua la sua residency riminese, mentre il Maestro Ennio Morricone si esibisce a Torino, al Pala Alpitour. La partenopea Teresa De Sio è a Mestre (Venezia), invece, presso il Centro Culturale Candiani.

Levante si sposta a Milano al Teatro Dal Verme, mentre i Kolors, invece, si esibiscono all’Hart di Napoli.

Ma veniamo a un nome internazionale, finalmente. Gustoso il concerto degli shoegazer Slowdive – un nome mitico dell’indie anni Novanta – che sono a Milano, all’Alcatraz.