• 37
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    37
    Shares

In un’intervista a Repubblica, Fabri Fibra ha parlato della sua partecipazione come testimonial della Wind insieme a Panariello e dell’offerta ricevuta per ricoprire il ruolo di giudice a X Factor – probabilmente in vista dell’addio di Fedez per l’edizione dell’anno prossimo.

Fabri Fibra, il cui vero nome è Francesco Tarducci, 41 anni compiuti il 17 ottobre, ha spiegato la sua comparsa nello spot: “L’ ho fatto per divertimento, per soldi e anche per rompere i coglioni […] al vecchio mondo della musica italiana e della televisione gli sta sul culo che la pubblicità della Wind la faccia un rapper, e cioè un musicista considerato di seconda categoria. Vuol dire che qualcosa sta cambiando e che magari domani non ci sarà più posto per loro.”

Parlando però della scelta di Manuel Agnelli, frontman degli Afterhours, di partecipare a X Factor, Fabri Fibra ha però detto che secondo lui non ha fatto bene. E ha svelato: “A me hanno offerto un milione di euro per andare a fare il giudice a X Factor e ho rifiutato. Ti danno quei soldi per non fare più il rap. Per spegnerlo. In programmi come quello ci vado ma solo se mi pagano per suonare.”

Una stoccata al collega rapper Fedez, veterano del programma di Sky Uno, che comunque – bisogna dirlo – ha sbancato insieme a J-Ax con “Comunisti col Rolex”. “E poi io non riuscirei a stare su quella scrivania in mezzo a gente che urla. Mi viene una crisi dopo poco, lo so”, ha proseguito Fibra.

“La mia storia è che vengo dal nulla, che non ho mai avuto conoscenze, che quando sono venuto a Milano ero solo, senza soldi e con un lavoro di merda. Se non ti piace la mia storia non ti piace la meritocrazia. Non li demonizzo ‘sti programmi ma non me ne frega un cazzo: andate a vedere un concerto piuttosto che stare davanti alla tv, questo è il mio consiglio.”

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata