•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Durante la prima puntata dei Bootcamp di X Factor 2017, che potete rivedere stasera su TV8, sono stati selezionati i 5 concorrenti delle categorie degli Under Uomini capitanata da Fedez e dei Gruppi, squadra affidata a Manuel Agnelli, frontman degli Afterhours.

Persona più azzeccata non c’era per questo compito, anche se le sue scelte ai Bootcamp sono state contestate.

Manuel Agnelli foto X Factor Bootcamp

Prima di dare il via ai Bootcamp per i gruppi, Agnelli ha tenuto a precisare ai ragazzi che chi riuscirà ad arrivare ai Live con lui dovrà intraprendere un percorso tutto basato sulla definizione della propria identità e che probabilmente non verrà coronato come vincitore di questa edizione di X Factor. Incoraggiante!

Ecco com’è andata, chi ha scelto e chi ha scartato.

Il primo gruppo ad esibirsi e a sedersi su una delle sedie è stato il duo degli Heron Temple, che alle audizioni avevano portato Paolo Nutini. La loro versione di “Way Down We Go” dei Kaleo ha conquistato Manuel Agnelli.

Heron Temple gruppo duo X Factor 2017

Gli Heron Temple a X Factor

Subito dopo vengono eliminati gli El Cartel, che hanno portato una cover di “Un’estate fa” di Mina che ha fatto trapelare la loro inesperienza e il loro essere acerbi. Non ha convinto al 100% nemmeno l’esibizione dei Deadline Induced Panic, che hanno portato “Young and Beautiful” di Lana Del Rey.

Se in un primo momento Agnelli ha concesso loro una sedia, i Deadline Induced Panic sono stati poi scartati per lasciare spazio ai Ros, band con la cantante dai capelli rosa shocking che alle audizioni aveva portato “I Put A Spell On You” nella versione degli Screamin’ Jay Hawkins, sul palco dei Bootcamp ha realizzato una versione energica e fresca di “Svalutation” di Adriano Celentano:

Allo stesso modo sono stati scelti e poi scartati gli Stereotapes, che hanno portato “Lacio Drom” dei Litfiba, e i The Noiserz, i ragazzi della provincia di Napoli che avevano fatto infuriare Mara Maionchi e avevano portato il loro inedito “10%”, che hanno sorpreso con una versione mash-up di “Bocca di rosa” e “Dolcenera” di Fabrizio De André.

Gli Stereotapes sono stati sostituiti dai Belize, il gruppo di Varese che alle audizioni aveva avuto una seconda chance esibendosi con il brillante inedito “Pianosequenza” che non hanno convinto con “Perfect” degli Smashing Pumpkins, e sono stati a loro volta scartati in favore di Ana e Carolina, il duo di ragazze spagnole che hanno stregato pubblico e giudici con “Ciao Adios” di Anne-Marie.

Ana e Carolina Ciao Adios Anne Marie X Factor

Ana e Carolina con “Ciao Adios” di Anne-Marie.

I The Noiserz invece hanno dovuto cedere la sedia ai Maneskin, band pittoresca di giovani talenti pieni di entusiasmo e stile, che alle Audizioni aveva portato un suo inedito e sul palco dei Bootcamp ha riscosso successo con una loro cover (concitata e quasi urlata) di “Io vengo dalla luna” di Caparezza.

A causare più polemiche è stata la coppia, nella musica e nella vita vera, formata da Sam e Stenn, che hanno portato una loro versione di “Into You” di Ariana Grande. I due avevano colpito Manuel Agnelli alle Audizioni per il loro sound anni ’80, nel quale il giudice rivedeva diverse influenze e riferimenti.

Sem e Stenn X Factor

Sem e Stenn a X Factor

Ai Bootcamp, infatti, non ha battuto ciglio e li ha voluti a tutti i costi nella sua squadra, nonostante i consigli di Mara Maionchi, Fedez e Levante. “Non so cosa fare di voi, ma qualcosa di sicuro farò perché vi pigliate una sedia”, ha detto Agnelli ai due fidanzati.

Manuel Agnelli ha anche affermato che Sem e Stenn non sono i “freaks” del programma, come si potrebbero catalogare a prima vista per il loro stile eccentrico e la loro personalità decisamente forte.

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata