• 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares

Con la prima vera esibizione transgenerazionale della sua carriera, al Concertone del Primo Maggio, Sfera Ebbasta ha scatenato dibattiti e lacerazioni tra i non convertiti (leggi: gli adulti), che si sono divisi in due scuole di pensiero:

  • “Se vi fa schifo è perché siete vecchi”
  • “Se ci fa schifo è perché fa schifo”.

In un momento come questo, l’uscita di un nuovo singolo, per di più in coppia con l’altra star della trap, Ghali – che una certa esposizione l’ha già avuta presso gli over 20 grazie soprattutto a Cara Italia – dovrebbe far tremare la terra. Sarebbe il momento per un pezzo devastante, epocale, provocatorio, oppure al contrario smaccatamente commestibile e piacione, all’attacco del trono dei due rapper graditi alle mamme, Fedez & J-Ax (anche loro, fatalmente, in uscita con un nuovo singolo proprio oggi).

Invece Peace & Love sa un pochino di bolla di sapone. Che intendiamoci, è sempre un oggettino caratterizzato da una certa leggerissima grazia – ma come è noto, è abbastanza inconsistente. D’altronde inizia a essere abbastanza chiaro che la trap italiana non ha ambizioni di consistenza né di vera credibilità urbana: vuol essere caruccia e piaciona, ogni tanto dirla grossa per la cultura del LOL cui è debitrice tanto quanto lo è del rap, ed esprimere tutta la propria irriverente monelleria negli apprezzamenti alle droghe di sintesi.

Ma non qui, non in questo brano, nel quale le rime deposte gentilmente sulla base tipicamente fanciullesca di Charlie Charles sono lì per strappare piccolissimi sorrisi (“Ti darò il mio cuore con la Q” “Puoi anche chiamarla toilette ma esci sempre con un cesso, eh” “Io se fumo divento Superman, Superman; ho una tipa che la fa su per me, su per me”. C’è un piccolo accenno di malinconia da rap old school targato Ghali (“Quanto è brutto avere tutto, nei tuoi occhi zero fame”) ma alle brutte allusioni alle droghe pesanti viene preferito un ammiccamento a quella che in fondo è approvata anche dai genitori (“Mamma, devi stare calma se fumo qualche canna”).

Il clima complessivo è davvero da Peace & love, tanto che “Tutti ce l’hanno con me (eh). Vi voglio bene lo stesso”, diventa senza alcuna spiegazione (che non siano le canne) “Mi amano tutti, potrei fare l’autostop”. Resta da segnalare un’unica vera frecciata, anche se molto vaga: “Il tuo ultimo disco è un autogol”. Lo abbiamo già detto che oggi è uscita anche Italiana di Fedez e J-Ax, vero?

(Paolo Madeddu)

Post correlati