•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Parole di fuoco quelle di Eminem che durante i BET Hip-Hop Awards, uno dei premi più importanti del rap, si è scagliato contro il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (non è l’unico – anche Snoop Dogg aveva fatto una cosa simile) con un freestyle che sta facendo il giro del web.

Il video dell’infuocata performance di Marshall Mathers (il vero nome di Eminem), ha superato i 3 milioni di visualizzazioni ed è il primo video in tendenza su Youtube. Il rapper già da mesi ha mostrato il suo nuovo look: niente più chioma biondo platino, ma i suoi capelli naturali e una barba incolta e scura.

Eminem rapper contro Trump foto 2017

“Quello che abbiamo come presidente ora è un kamikaze, e probabilmente causerà un olocausto nucleare. E mentre il scoppierà il bordello Lui metterà benzina nel suo aereo e volerà in giro aspettando che tutto si calmi e le bombe finiscano di cadere”, recita il rapper di Detroit in uno dei passaggi del freestyle, intitolato “Storm”.

Nel freestyle inoltre Eminem ha inserito un avvertimento ai propri fan, un aut-aut forte e chiaro che va oltre la musica: “Per qualunque mio fan che sia un suo sostenitore, questa è una linea nella sabbia: o con me o con lui.”

Non si risparmia Eminem, che non nasconde il proprio odio nei confronti dell’attuale Presidente degli Stati Uniti mentre sembra rimpiangere Barack Obama (“Diamo a Obama quel che è di Obama”) e sputa critiche farcite di parolacce pronunciate con foga: “Perché come fa lui in politica userò tutti i suoi trucchi, Perché lancerò quel pezzo di m****a contro quel muro finché non ci resterà attaccato”.

Un brano di protesta che tocca i temi caldi del momento negli Stati Uniti, come la minaccia di una guerra nucleare (la tensione con Kim Jong-Un e la Corea del Nord), il razzismo, le proteste nel mondo sportivo iniziate dall’atleta afroamericano Colin Kaepernick della NFL (che lo ha ringraziato su Twitter), il disprezzo di Trump per gli immigrati e la sua volontà di costruire il muro con il Messico.

Ecco la versione integrale della performance:


Vi riportiamo qui sotto la traduzione del freestyle di Eminem:

Questa è la calma prima della tempesta, proprio qui.
Aspetta, com’è che dovevo cominciare?
Mi sono dimenticato. Ah, sì.
È una caffettiera davvero troppo calda.
Dovrei rovesciarla su Donald Trump? Probabilmente no,
Ma è tutto quello che ho, ora che non ho ancora trovato una trama decente.
Ho un piano, e ora devo eseguirlo
Come un cazzo di Apache con un tomahawk.
Entrerò in una moschea durante il Ramadan
E dirò una preghiera che ogni volta che Melania aprirà bocca
farà un p*****o – aaaah, dai, mi fermo.
Ma faremmo meglio a fare i complimenti a Obama,
Perché quello che abbiamo come presidente ora è un kamikaze
Che probabilmente causerà un olocausto nucleare.
E mentre scoppierà il disastro
e lui aspetterà che tutto si calmi
lui metterà semplicemente benzina nel suo aereo

e volerà in giro aspettando che finiscano i bombardamenti.
Intensità aumentate, tensioni in aumento.
Trump, quando si tratta di interessarti sei avaro come me,
Tranne quando si tratta di avere le palle per venirmi contro, le nascondi
Non hai le cazzo di palle/il cervello, come un manicomio vuoto!
Essere razzista è l’unica cosa in cui è fantastico
È così che gode—e ha la pelle arancione!
Sì, abbronzatura spettacolare.
È per questo che ci vuole vedere divisi,
Perché non riesce a reggere
Al fatto che non abbiamo paura di lui.
Al diavolo camminare sui gusci d’uova, sono venuto qua a calpestarli,
È per questo che continua a gridare, “Prosciugate la palude!”
Perché è nelle sabbie mobili.
È come se facessimo un passo avanti e uno indietro,
Ma questa è la sua forma di distrazione.
Inoltre, ottiene reazioni enormi
Quando attacca la NFL, e così ci fa concentrare su quello
Invece di parlare di Porto Rico, o di una riforma sulle armi per il Nevada.
Tutte queste tragedie orribili e lui preferisce
Litigare su Twitter coi Packers (una squadra di NFL, ndr).
Poi dice di volerci abbassare le tasse.
E chi pagherà poi per i suoi viaggi stravaganti,
Avanti e indietro con la sua famiglia tra i suoi golf resort e le sue ville?
È la stessa merda per cui tormentava Hillary e con cui calunniava gente,
E lui ne fa altra,
Dal suo endorsement di Bannon
Al suo supporto per quelli del Ku Klux Klan.
Torce di bambù in mano per il soldato nero
Che torna dall’Iraq
E si sente dire comunque di tornare in Africa.
Forcone e pugnale in questo razzista di un nonno novantaquattrenne
Che continua a ignorare i fattori più deplorabili della nostra storia.
Adesso se sei un atleta nero, sei un moccioso viziato
Se provi a usare la tua piattaforma o la tua levatura
per provare a dare una voce a chi non ne ha una.
Dice, “State sputando in faccia ai veterani che hanno combattuto per noi, bastardi!”
A meno che non siate un prigioniero di guerra torturato e pestato.
Perché per lui siete degli zeri,
Perché non gli piace che i suoi eroi di guerra vengano catturati.
Non è una mancanza di rispetto ai militari.
Fanculo! Questa è per Colin, alzate un pugno!
E tenetelo in alto, Donald è una puttana!
“Manderà via tutti gli immigrati!”
“Costruirà un muro più alto di questo!”
Beh, se lo costruirà spero che abbia mattoni solidi come la roccia,
Perché come fa lui in politica userò tutti i suoi trucchi,
Perché lancerò quel pezzo di merda contro quel muro finché non ci resterà attaccato.
E per ogni mio fan che lo supporta,
Voglio tracciare una linea di confine: sei con me o contro di me,
E se non sai decidere chi ti piace di più e ti senti indeciso,
Se non sai a fianco di chi dovresti stare, ti darò una mano io:
“Vaffanculo!”
Che il resto dell’America si alzi.
Amiamo i nostri militari e amiamo il nostro paese
Ma odiamo fottutamente Trump.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata