•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ebbene sì: come era facile prevedere, anche la data bolognese dei Metallica ha visto i Four Horsemen omaggiare la canzone italiana. Dopo l’accenno a “C’è chi dice no” di Vasco a Torino, questa volta la band si è cimentata – sempre col bassista Trujillo alla voce – in una versione di “Nel blu dipinto di blu” (non dobbiamo dirvi di chi è, vero?).

Il video

La cover è arrivata in coda a “Halo On Fire”, brano tratto dall’ultimo lavoro dei Metallica.

Ovviamente i fan-video del momento sono già online da ore, e qui sotto potete visionarne uno. Cosa pensate della performance vocale di Rob?

La scaletta

I Metallica hanno tenuto un bel concerto, all’altezza delle aspettative. Questa la scaletta proposta a Bologna:

Hardwired

Atlas, Rise!

Seek & Destroy

The Shortest Straw

Fade to Black

Now That We’re Dead

Dream No More

For Whom the Bell Tolls

Halo on Fire

Helpless

Creeping Death

Moth Into Flame

Sad but True

One

Master of Puppets

Per i bis, invece, sono state proposte:

Battery

Nothing Else Matters

Enter Sandman

Polemiche

La cover di Vasco eseguita a Torino ha portato una certa dose di polemiche fra il popolo del rock più estremo che pare aver mal digerito questa “intrusione” mainstream.

Una cosa piuttosto buffa, perché siamo abbastanza sicuri che non pochi dei fan presenti a vedere i Metallica nel capoluogo sabaudo non abbiano disertato, né diserteranno, gli appuntamenti live del Komandante.

In fondo, come dicevano gli Stones, it’s only rock’n’roll. E i Metallica, da anni, sono senza ombra di dubbio una band rock mainstream tanto quanto Vasco – se non di più, viste le dimensioni mondiali del loro successo.